rainoldi.jpg

L’Azienda è stata fondata nel 1925 da Aldo Rainoldi, figlio di Giuseppe; già noto a quell’epoca in qualità di commerciante/esportatore di vini e prodotti agricoli presso la vicina Svizzera. Nei primi anni Settanta la Casa vinicola Aldo Rainoldi conosce un florido momento caratterizzato dallo sviluppo dei mercati esteri con vini frutto sia di un’attenta selezione in vigna, che di una raffinata conoscenza della tecnica enologica.
Attualmente l’azienda continua ad essere imperniata attorno all’impegno della famiglia Rainoldi. L’attenzione è rivolta principalmente alla produzione di vini rossi ottenuti da quello  che si può considerare forse il più nobile fra i vitigni: Il Nebbiolo.
La gamma spazia dai “classici” Inferno, Sassella e Grumello, lasciati riposare per due anni in botti di rovere di Slavonia, sino alle “Riserve” di Sassella, Infermo e Grumello, prodotte solamente dalle migliori annate e tenute in cantina per ben tre anni prima della commercializzazione.
Le uve, distese su telai o in cassetta, vengono lasciate appassire in maniera del tutto naturale, per un periodo che va solitamente dalla raccolta (seconda settimana di ottobre) sino alla metà di gennaio. La disidratazione delle uve (oscillante tra il 30 ed il 35%), permette di produrre un grande vino in grado di combinare struttura, eleganza e longevità.


Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti anche con finalità’ commerciali.
Continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, accetterai l’utilizzo dei cookie.
Le impostazioni dei cookie possono essere modificate in qualsiasi momento utilizzando il link Privacy presente nel sito, dal quale è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie.

accetto